Tu sei qui

Continuità

La continuità, come si legge nella C.M. n. 339/1992, non è “…né uniformità, né mancanza di cambiamento; essa consiste piuttosto nel considerare il percorso formativo secondo una logica di sviluppo coerente, che valorizzi le competenze già acquisite dall’alunno e riconosca la specificità e la pari dignità educativa di ciascuna scuola”.
A tal fine la scuola mette in atto una serie di azioni e strategie organizzative prevedendo forme di coordinamento per favorire la continuità nel rispetto delle differenze proprie di ciascun ordine di scuola.

Protocollo di continuità tra nido e scuola dell'infanzia.

Protocollo di continuità tra scuola dell'infanzia e scuola primaria.

Criteri di formazione delle classi prime della scuola primaria.

Protocollo di continuità tra scuola primaria e scuola secondaria di primo grado,

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.